Rovato 5 stelle

5 febbraio 2014

Benzopirene nella discarica di Rovato?

ex-sisasSpunta anche il nome di Rovato nell’inchiesta su presunti smaltimento irregolari di rifiuti che, partendo dall’ex polo chimico di Pioltello Rodano, l’ex “Sisas”, sta facendo tremare mezza Lombardia, arrivando a coinvolgere i vertici regionali dell’Arpa.

Nelle 450 pagine di ordinanza emessa dalla Dda (direzione distrettuale antimafia) di Milano si mette nero su bianco un’indagine che ha portato all’arresto di 6 persone e alla messa sotto indagine di 38.

Tra questi ultimi, secondo quanto riportano oggi i media locali (e non solo), c’è anche Giovanni Piotti, legale rappresentante della discarica ex Rovedil di Rovato, gestita da Linea Ambiente.

Secondo quanto sostenuto dai magistrati, i rifiuti provenienti dal milanese – 280mila tonnellate, molte delle quali classificate come pericolose – sarebbero in realtà state sversate in giro per la Lombardia, ricorrendo a codici meno “dannosi” rispetto a quelli in realtà necessari per trattare scorie derivanti dalla lavorazione chimica.

Nel Bresciano sono 30mila le tonnellate “sospette”. Di queste, ragiona la Dda, 615 sarebbero arrivate a Rovato, verosimilmente in via I Maggio, all’ex cava Rovedil, diventata discarica nel 1996, chiusa una prima volta nel 2003, poi riaperta ancora per problemi con le pendenze e chiusa definitivamente nell’estate 2011.

Entrando nello specifico dell’inchiesta, a Rovato sarebbero state conferite illecitamente 615 tonnellate di “nerofumo”, contenente il benzopirene, sostanza potenzialmente cancerogena.

Le altre discariche bresciane coinvolte sono Calcinato (19mila tonnellate), Montichiari (10mila tonnellate) e Maclodio (2mila).

Tratto da rovato.org

26 maggio 2013

420.000 ai terremotati – promessa mantenuta

parmigiano-terremoto-emiliaLe promesse devono essere mantenute. Beppe Grillo a Mirandola, in provincia di Modena, per consegnare direttamente nelle mani del sindaco Maino Benatti un pacco dono con all’interno 420 mila euro che serviranno a finanziare la ricostruzione di uno dei centri più colpiti dal terremoto che nel maggio scorso ha sconvolto l’Emilia. Si tratta di soldi raccolti on line dal Movimento durante la campagna elettorale e non spesi. Come promesso, saranno devoluti ai terremotati. In particolare serviranno per realizzare una palestra per la scuola elementare della frazione di Quarantoli.

A confermare la notizie sono i deputati modenesi dell’M5S Michele Dell’Orco e Vittorio Ferraresi: “Durante la campagna elettorale abbiamo raccolto 774.208,05 euro da donazioni volontarie e ne abbiamo spesi 348.506,49. Ci siamo impegnati a destinare tutto quanto non utilizzato a favore dei terremotati e dunque con la giornata di domani porteremo a termine la promessa“. Aggiunge Dell’Orco: “Grillo incontrerà il sindaco alle ore 11 nel palazzo comunale, accompagnato all’appuntamento dal Movimento 5 Stelle di Serra e Camposanto e da Francesca Marzani e Francesco Masotina, loro rispettivi candidati sindaco per le prossime amministrative del 26 e 27 maggio“.

Fonte modenaonline.info

22 maggio 2013

Le tue idee cammineranno sulle nostre gambe

Filed under: Immigrazione,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 20:00
Tags:

don_galloDon Gallo si è spento oggi.

Per chi non lo conosceva o non ha avuto modo di sentire le sue parole e la sua energia.

Ci piace ricordarlo così.

10 novembre 2010

I nuovi cittadini senza diritti

Il comune di Rovato è composto da 17.736 abitanti. Di questi 3.666 sono considerati stranieri, cioè nati non in Italia. Quindi dati alla mano aggiornati  al 31/12/2009, il 20,66% della popolazione è nata fuori dall’Italia.

Queste persone sono principalmente impiegate in attività di agricoltura, industria e servizi di basso livello che ormai noi Italiani ci rifiutiamo di fare… Rimuoverli dalla società come propongono alcuni pensatori di alto livello vorrebbe dire bloccare un pezzo di economia.

Rimangono comunque grossi problemi con la burocrazia italiana e sicuramente una grossa fetta rimane nascosta in quanto non riesce ad ottenere un permesso di soggiorno nonostante magari, lavori “in nero” e sia perfettamente integrato nella società.

Situazioni senza senso sono all’ordine del giorno, in cui l’alternativa unica sembra poter essere rappresentata solo da un paese più civile e legale.

(more…)

16 dicembre 2009

Immigrazione paure infondate o allarme sociale

Barack Obama ( soprannominato "l'abbronzato") Presidente degli Stati Uniti d'America

Condividi su Facebook

Siamo a Rovato, nel cuore della fantomatica padania in cui regna sovrana la paura dell’immigrato e la paura del clandestino. La Lega nord, un tempo amante della giustizia ( leggere per credere ) e del federalismo ormai ha capito che è molto più facile acquisire voti usando il solito metodo del “le cose vanno male quindi è colpa sua perchè è diverso”. “L’italia va male perchè ci sono i terroni”, ora non si sente più, ora “L’italia va male per colpa dei clandestini”.

L’analisi non fa una grinza soprattutto perchè i media ( non mi sembra utile spiegare chi gestisce i media televisi in italia) e fomentano tutti i giorni omicidi, stragi e via dicendo.

Abbiamo analizzato il materiale a disposizione su internet e tratto alcune semplici conclusioni, da commentare ed analizzare con i nostri utenti.

(more…)

The Rubric Theme. Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 51 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: