Rovato 5 stelle

16 agosto 2012

Bresciaoggi ed i costi della politica

Filed under: Informazione,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 11:46
Tags: , ,

E’ noto come il M5S sià sotto bersaglio dei media con l’obiettivo di screditare i suoi contenuti reali e l’ennesimo esempio lo troviamo sul Bresciaoggi che pubblica un interessante articolo sui costi sostenuti da ogni lista nelle ultime elezioni a Palazzolo.

Sul M5S scrive che non sono stati depositati. Un caso? Possibile che un giornalista non abbia la forza di scrivere una email per chiedere spiegazioni o quanto meno maggiori informazioni in merito?

Sembrerebbe un comportamento quanto meno obbligatorio considerato che dall’articolo uscirà una importante notizia che potrebbe influire sull’opinione pubblica relativa al gruppo di Palazzolo.

La realtà ovviamente  è l’esatto opposto. Il documento è stato presentato e protocollato in comune ma chissà per quale motivo non è stato reso pubblico. La lista Palazzolo 5 Stelle è quella che ha speso di meno nel corso delle ultime elezioni: solo 731,70 EU. Il giornalismo all’italiana.

A Rovato invece le varie liste candidate quanto hanno speso per le ultime elezioni?

4 maggio 2012

Politica e condivisione delle conoscenze

Filed under: Ambiente,Economia,Good News,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 12:11
Tags: ,
Donna sul letto che lavora con un caffè

Lavorare sul letto con una tazza di the

In tanti in rete parlano di rete concepita come condivisione di conoscenze, anche la politica in senso buono dovrebbe essere condivisione di conoscenze.

Oggi ne facciamo un esempio direttamente  dal programma della lista  Palazzolo 5 Stelle, infatti è possibile vedere una proposta concreta che parla davvero di energia. E non delle solite proposte a breve termine che incoronano i programma di ogni lista senza una visione a lungo termine. Ecco un piccolo estratto del programma completo che a differenza non contiene faccioni e albero genealogico di ogni candidato ma sfilze di idee.

3.2.4 – cos’è una EL.co?
Il progetto EL.co (Energy Local Company) si ispira alle strutture anglosassoni conosciute come ES.Co operanti in modo particolare su interventi per la produzione di energia. Nel nostro caso la similitudine tra le due strutture riguarda esclusivamente la modalità partecipativa, poiché il funzionamento da noi studiato prevede differenti caratteristiche di attuazione. La EL.co è lo strumento di attuazione partecipativa per la creazione di un fondo d’investimento etico (cioè senza scopo di lucro) per finanziare l’innovazione e la crescita del nostro comune. L’obiettivo del finanziamento non è la peculazione finanziaria, ma la riduzione dei costi di gestione del nostro patrimonio pubblico e la riqualificazione dei nostri beni.

Una Esco polivalente che fa decidere i progetti da finanziare direttamente via rete dai cittadini. Quale idea migliore? Qualcuno farà copia/incolla direttamente nel proprio programma all’ultimo momento? Speriamo di si.

The Rubric Theme. Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 55 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: