Rovato 5 stelle

26 novembre 2010

Inceneritori, finanziamenti pubblici, businness e tumori

Filed under: Ambiente,Economia,Energia,Rifiuti,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 15:57
Tags: , ,

La notizia è emersa settimana scorsa ma merita una profonda riflessione, soprattutto verso tutte le persone che all’alba del 2010 considerano gli inceneritori l’unico rimedio per risolvere il problema dei rifiuti.

In realtà gli inceneritori sono un modello di lucro politico/privato, che invece di risolvere i problemi alla radice ( riduzione reale dei rifiuti e riciclaggio al 99% con centri di ricilo) si inventa la favola della produzione di energia. La produzione di energia attraverso i rifiuti è conveniente solo perchè è  finanziata dai CIP6. Ogni Kw prodotto produce un finanziamento a fondo perduto del GSE.

A Pavia, la Scotti energia spa ( facente parte del gruppo SCOTTI del famoso risotto che tutti conoscono ) hanno aperto un inceneritore per bruciare gli scarti di riso, la cosidetta “lolla”. Poi si è scoperto che dal 2007 al 2009, nello stabilimento pavese della Scotti energia bruciava di tutto. Anche rifiuti tossici, i cui fumi hanno inquinato il cielo della provincia pavese.

Nessuno a parlato dello scandalo su TV e giornali ( eccetto il Fatto Quotidiano ) perchè la Scotti paga decine e decine di milioni di euro di pubblicità a TV e giornali… 2+2 = ?

Perchè bruciare più rifiuti? Semplicemente per intascare il finanziamento del CIP6 che viene erogato in base all’energia prodotta. Quindi più si produce energia, più si incassano soldi. La salute delle persone non è un bene primario per i sostenitori degli inceneritori. E gli inceneritori a partecipazione pubblica come verranno gestiti?

I dubbi ora crescono anche sulle aziende private/pubbliche che hanno in gestione gli inceneritori. Come facciamo ad essere sicuri che non vengano bruciati anche rifiuti che non dovrebbero essere bruciati? I finaniamenti CIPS vanno a tutti, non solo alle aziende private ma anche quelle a partecipazione pubblica? Quanta gola fa ad un politico l’incasso dei CIP6 di finanziamento? Quanto incassa l’inceneritore di Brescia ogni anno? Si stimano 60.000.000 di euro

Per concludere pubblichiamo una lettera scritta da Leonardo, un ragazzo che abita nella zona dell’inceneritore

Caro Beppe, ti scrivo da Pavia, finalmente da due giorni l’aria della mattina e della sera è respirabile, non si sente più quell’odore acre che era ormai diventato tipico da almeno 3 anni (se non anche 4) il motivo c’è: la Polizia e la Forestale hanno sequestrato l’inceneritore di Riso Scotti Energia che era stato costruito sulla carta per bruciare solamente la lolla, poi non riuscendo “a starci dentro” hanno iniziato a bruciare anche rifiuti.

Sui giornali c’è scritto che la Procura stima che abbiano bruciato almeno 40.000 tonnellate di rifiuti tossici. Ne hanno arrestati solo 7, il gran capo naturalmente no, strano che non potesse non sapere, non li firmava i bilanci? Come potevano stare in piedi solo con la lolla? Che schifo!

Il bello è che, è riportato sempre nei giornali, gli allevatori di maiali della zona comprassero quella lolla in cui venivano occultati i rifiuti, come se poi nessuno di loro mangi mai un salame, un prosciutto, una coppa. Che idioti. Ma la gente non si rende conto che ci stiamo distruggendo?

Nessuna TV nazionale ha parlato del sequestro. Tutto ciò è causato dall’ingordigia di queste bestie di persone, i profitti non bastano mai, sono degli squali. Perchè tramite il tuo blog non facciamo partire una campagna per boicottare i prodotti della SCOTTI? Spero onestamente per mio figlio che l’inceneritore non venga più aperto. Saluti.”

Leonardo P.

Non so a voi ma qui il riso scotti inizia a stare un po’ sullo stomaco…

Annunci

1 commento »

  1. […] scandalosi incentivi CIP6 – Lo scandalo della Scotti Energia – I problemi di tumore – Gli scarti dell’inceneritore – Sai cosa è il […]

    Pingback di Provincia di Milano blocca la costruzione di nuovi inceneritori « Rovato 5 stelle — 27 aprile 2011 @ 07:05 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: