Rovato 5 stelle

7 luglio 2011

Abolizione delle province: costo 14 Miliardi di Euro. Il PD si oppone

In parlamento si è votato Martedi per la cancellazione delle province.

Un costo per i contribuenti di 14 miliardi di euro.

Purtroppo l’abolizione non è passata perchè il partito democratico in parlamento si è astenuto in blocco.

Per gli interessati, visto che siamo in periodo di pagamento di tasse consigliamo questo interessante articolo che spiega cosa è successo pochi giorni fa all’interno del parlamento. Il detto del PDL meno L ogni giorno è sempre più veritiero purtroppo…

Signor Presidente, è dall’inizio della trattazione di questo provvedimento che il gruppo del Partito democratico mantiene e cerca di mantenere una posizione coerente con quello che è stato scritto nel suo programma elettorale”. In realtà, l’incoerenza del Partito democratico sul tema è tutta nell’imbarazzo con cui Dario Franceschini interviene in aula martedì pomeriggio per annunciare l’astensione del suo partito sulla proposta dell’Italia dei Valori di abolire le 110 province.

Tema sul quale Walter Veltroni aveva fatto anche campagna elettorale. Franceschini nel suo intervento fa riferimento a una proposta di legge dei Democratici nella quale si dice che “le province vanno soppresse immediatamente dove ci sono aree metropolitane che vanno costituite obbligatoriamente per legge e soprattutto che va data alle regioni la possibilità di discutere in modo organico il tema dell’accorpamento o del superamento delle province”.

Peccato che l’unica proposta di abolizione in campo fosse quella che la sofferta e determinante astensione del Pd ha affossato.

Almeno per questa legislatura. Sì, perché nonostante 4 ore di discussione e posizioni diverse nel partito, alla fine i Democratici (tolti i 6 deputati in missione e gli 8 assenti) si sono astenuti in blocco, ovvero in 192.

E così, alla fine, le astensioni sono state 240, i sì 83 e i no 225.

Da notare che nel Pdl ad astenersi sono stati in 44, mentre gli assenti 11

Questo vuol dire che se i 192 deputati del Pd avessero votato con le opposizioni i sì sarebbero stati 275 e le province (che costano 14 miliardi di euro annui) sarebbero state abolite.

Ma forse in questo voto ha giocato anche il fatto che sono 40 le Presidenze di provincia dei Democratici, che ne hanno anche più del Pdl (36), a fronte delle 13 della Lega, 5 dell’Udc e di nessuna dell’Idv. Situazione che rende più difficile votare per l’abolizione.

Tratto da un articolo di Wanda Marra del Fatto Quotidiano

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: