Rovato 5 stelle

9 settembre 2012

“Finti Giornalisti” di regime

Da mesi tutti i mezzi di informazione italiana stanno bombardando il movimento 5 stelle. Dopo aver trattato articoli di Unità, Corriere, Repubblica, oggi ne prendiamo in considerazione uno del “Giornale” di Berlusconi & C che parla del programma del movimento 5 stelle. Vediamo punto per punto cosa scrivono questi giornalisti o presunti tali.

Nel primo capitolo “Stato e cittadini”, si parte da piani condivisibili ma non rivoluzionari come l’abolizione delle province“, il giornalista forse si dimentica che è 20 anni che i partiti di destra e sinistra dicono la loro abolizione, ma poi chissa per quale motivo non si fa mai niente e ad ogni elezione provinciale partiti di destra e sinistra si candidano. Una cosa che non cita il giornale è il fatto che il M5S non partecipa e non ha partecipato alle elezioni provinciali appunto perchè dovrebbero essere abolite, ma per il giornale è un elemento non importante ovviamente.

Leggi rese pubbliche on line almeno tre mesi prima della loro approvazione per ricevere i commenti dei cittadini“. Il giornale si immagina la stagnazione economica semplicemente per il fatto che il parlamento dovrebbe comunicare ai cittadini il lavoro che sta facendo pagato con i nostri soldi? Forse non sa che le informazioni in rete circolano e si sviluppano molto rapidamente. Si dimentica del fatto che Cinque anni fa, l’8 settembre 2007, si svolse il V-Day.

Un evento che vide centinaia di migliaia di cittadini riempire le piazze italiane per dire basta a una politica che non si vergogna di essere rappresentata da condannati, fatta da nominati non scelti dai cittadini ma dalle segreterie di partito e che non garantisce un adeguato ricambio generazionale. In una giornata abbiamo raccolto 350.000 firme per una proposta di iniziativa popolare che chiedeva:

  1. Nessun cittadino può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo o in secondo grado, o in attesa di giudizio.
  2. Nessun cittadino può essere eletto in Parlamento per più di due legislature.
  3. I candidati al Parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta.

Dopo 5 anni le firme raccolte sono ancora lì, chiuse nelle scatole, accatastate nelle cantine del Senato,senza che la proposta di legge sia stata discussa in aula. Per la discussione in aula abbiamo tempo fino al 2013, poi con la nuova legislatura la proposta di legge decadrà e le firme non avranno più alcun valore. Ecco l’interesse che i politici hanno per i cittadini.

“Obbligatorietà della discussione parlamentare  e del voto nominale per le leggi di iniziativa popolare”: qui non si capisce dove vada a finire la tutela della segretezza del voto e in quali casi possa essere disattesa. – Avete lette bene?

“Riduzione a due mandati per i parlamentari e per qualunque altra carica pubblica”: ma vietare a un esponente politico, che magari si è contraddistinto per talento e competenza, di essere rieletto non è una limitazione della sua libertà e di quella dei cittadini? – Forse il giornale ha vissuto sulla luna gli ultimi 20 anni. Talento e competenza? Questa proposta ha come obiettivo quello di cambiare la regola politico = lavoro. Una persona che entra in politica è tranquillo tutta la vita. La politica deve diventare un periodo di tempo limitato in cui ognuno vuole proporre idee nuove, dopo di che torna a fare il lavoro principale. Il metodo attuale del politico-lavoro dove ci ha portato?

“Non eleggibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati”: ma condannati in via definitiva oppure basta la condanna in primo grado? Perché è bene rammentare che in questo paese, nonostante il ricordo sia sbiadito, vige ancora la presunzione di innocenza. – Avete letto bene? Si. Nessun commento aggiuntivo è necessario.

si promuove l’uso di energie e di fonti alternative, si vuole eliminare gli inceneritori (per ovviare con cosa?).”  – Forse il giornalista non ha mai sentito parlare di VEDELAGO, ma forse non è un giornalista.

Prendiamo per esempio “l’accesso alla rete gratuito per ogni cittadino italiano”. Oltre al fatto che non si capisce se pure i turisti stranieri beneficeranno di ciò, non è dato sapere da dove si reperiranno i fondi per realizzare tal proposito. E lo stesso problema vale per la “copertura completa dell’Adsl a livello di territorio nazionale” (senza considerare l’elettrosmog di cui non si fa cenno nel programma).”  No non si dice, ma questo blog minuscolo, incompentente e senza soldi propone che semplicemente le spese TAV si mette in fibra ottica tutta Italia ( fibra ottica = no elettrosmog).

Economia definita come alternanza di buoni propositi e idee strampalate.

” Si parla di “disincentivi alle aziende che generano un danno sociale (es. distributori di acqua in bottiglia) ma non è chiaro che voglia dire.” – Qualcuno gli regali un dizionario per favore.

Vada per l’abolizione delle cariche multiple da parte di consiglieri di amministrazione nei consigli di società quotate, vada per l’introduzione di strutture di reale rappresentanza dei piccoli azionisti nelle stesse e per il divieto di incroci tra sistema bancario e industriale” – Roba che i professionisti della politica non sono riusciti a fare in 20 anni. Perchè? Il giornalista ovviamente non se lo chiede.

“abolizione della Legge Biagi” –  definita come “vaneggiamenti”, forse insieme ai 3.315.580 precari che vivono con una media di 836 EU al mese.

non si capisce perché, nel primo caso, si debba obbligare un privato a elargire un determinato compenso ai suoi manager” forse perchè non ha senso che in una azienda ci siano persone che guadagnano 15.000 euro al giorno e altre invece che guadagnano 500 EU al mese? Oppure che super manager fallimentari che creano buchi in bilanci e fanno fallire società escano dalle società con liquidazioni milionarie?

Si accenna poi all’”abolizione dei monopoli di fatto, in particolare Telecom Italia, Autostrade, Eni, Enel, Mediaset (che non si capisce cosa c’entri,ndr)”” – In questa spiegazione la unica risposta possibile è una grassa risata.

“sussidio di disoccupazione garantito”, ma senza spiegare come fare e, soprattutto con quali fondi.” – Blocco grandi opere inutili? Forse occorre avere accesso ai bilanci dello stato per definire i dettagli?

Tipo quello dello “sviluppo delle reti di piste ciclabili protette estese a tutta l’area urbana ed extra urbana”, come se le città italiane non avessero dislivelli e fossero pianeggianti come Bologna” – Il giornalista probabilmente non ha mai visitato posti come il nord Europa dove è prassi che il trasporto pubblico/ciclabile sia primario nei confronti del trasporto privato.

C’è “la copertura dell’intero Paese con la banda larga” e “lo sviluppo delle tratte ferroviarie legate al pendolarismo”, ma non ci sono spiegazioni sul come reperire i fondi necessari.” – Lo abbiamo perso…

Quello che manca – Per  completezza di informazione, va evidenziata l’incompletezza programmatica della piattaforma del Movimento 5 stelle. Non si parla di lavoro, di rapporto con l’Europa, di politica estera, di giustizia, di immigrazione, di temi laici, di diritti civili, di relazioni col Vaticano, di capitalismo finanziario e signoraggio bancario, di imprese. Forse perché sono i temi reali e più sentiti dalla popolazione italiana e che meno si prestano a slogan demagogici?“.

Quanti argomenti si è dimenticato di citare il giornalista? Ne citiamo solo uno:  i rimborsi elettorali.

Inoltre ha dimenticato alla velocità della luce del il fatto che le leggi devono essere discusse in rete durante la loro creazione, quindi perchè leggi sugli argomenti appena citati non potrebbero essere discusse in rete con i cittadini? Tutto deve piombare dall’alto come al solito? Inoltre si dimentica di elementi come referendum propositivi senza quorum?

Notizie date ad uso e consumo del proprio partito, cambiare tutto perchè nulla cambi. Il programma del M5S è solo un punto di partenza, ottimo, che sicuramente dovrà essere allargato migliorato insieme ai cittadini attraverso la rete.

Un tempo erano giornalisti, nel 2012 siamo ridotti ai servi del potere.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: