Rovato 5 stelle

7 novembre 2012

Incubo radioattivo nelle acque di Brescia

Grosso scalpore ha fatto in rete l’articolo pubblicato da Brescia Point, che espone una situazione a dir poco allarmante a due passi da Brescia.

2.000 metri cubi di rifiuti nucleari abbandonati a loro stessi da un trafficante senza scrupoli nell’ex cava Piccinelli ai tempi di Tangentopoli.

Un veleno silenzioso e immortale minaccia di inquinare per sempre la falda da cui attinge l’acqua una delle città più ricche del Paese.

Sotto un sottile strato di terreno, nascosti e dimenticati in una cava dismessa alle porte di Brescia, riposano 2mila metri cubi di scorie nucleari che rischiano di entrare in contatto con le acque del sottosuolo. Sono polveri di fusione dell’alluminio contaminate dal Cesio 137, un sottoprodotto della fissione nucleare che continuerà a emettere radiazioni per i prossimi 300 anni.

Leggi tutto l’articolo.

Annunci

2 commenti »

  1. L’articolo non è di Bresciapoint ma del quotidiano “il Manifesto”. Attenzione alle fonti

    Commento di Giulio — 7 novembre 2012 @ 15:50 | Rispondi

  2. Grazie Giulio, hai pienamente ragione, infatti nell’articolo dei Brescia Point la fonte è indicata in basso in modo corretto. Questo nostro breve articolo però era centrato sul “boom” di like e condivisioni che ha ricevuto l’articolo di creato BresciaPoint dove è possibile avere un monitoraggio. Più di 1400 like fino ad ora. Grazie cmq per il commento ogni precisazione quando si parlano di certi argomenti sono sempre gradite.

    Commento di rovato5stelle — 7 novembre 2012 @ 15:56 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: