Rovato 5 stelle

28 luglio 2013

Brescia: top ten delle città più inquinate

traffico_rovatoI dati del rapporto Istat sulle condizioni dell’aria delle città italiane purtroppo parlano però chiaro. Sui 365 giorni annuali, nel 2012 Brescia a sforato il limite fissato per le Pm 10 (sigla con cui si identificano le particelle inquinanti emesse dai processi di combustione presenti nell’atmosfera), ben 106 volte, contro i 35 sforamenti tollerati dalla Ue.

Questo nonostante le abbondanti precipitazioni invernali, che hanno sicuramente aiutato a contenere i dati sulle emissioni. Non è servito a molto nemmeno il blocco programmato del traffico praticato oltre che da Brescia solo in altre 12 città della penisola, evidentemente insufficiente se limitato ai soli mezzi pesanti. Drammatica anche la situazione nazionale: più della metà dei capoluoghi monitorati, infatti, sforano il tetto fissato dall’Europa. Ma il mal comune è di poco gaudio se assommiamo all’inquinamento da polveri sottili anche l’inquinamento acustico.

Tra le città maggiormente rumorose, (oltre a Milano, Bologna, Padova e Genova) troviamo anche Brescia. Per affrontare il problema la nostra città aveva già provveduto a effettuare la zonizzazione acustica, provvedimento che consiste nella suddivisione del territorio comunale in aree acusticamente omogenee a seguito di un’attenta analisi urbanistica del territorio stesso L’obiettivo della classificazione è quello di prevenire il deterioramento di zone acusticamente non inquinate e di fornire un indispensabile strumento di pianificazione dello sviluppo urbanistico, commerciale, artigianale e industriale, eppure in determinate zone diventa impossibile prevenire il deterioramento rumoroso, a causa della concentrazione e della specializzazione di certe aree, dedicate ad attività per natura più chiassose (basti pensare alle zone a forte presenza industriale). Anche a Brescia, come in moltissimi altri comuni soprattutto dell’operoso Nord Italia, occorrono dunque urgenti piani di risanamento.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: