Rovato 5 stelle

14 settembre 2013

I costi della politica

Filed under: Economia,Informazione,Politica,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , ,

costi_politica

La Banca d’Italia ha aggiornato il conto sul denaro che i contribuenti italiani continuano a versare nelle casse dello Stato per contribuire al Fondo Salva Stati (la sigla utilizzata è EFSF che sta per European Financial Stability Facility) e al suo erede, il Meccanismo di Stabilità Europea (la sigla è ESM, ossia European Stability Mechanism).

Questi soldi, come avevo già spiegato tempo fa in questo articolo, servono sostanzialmente a prendere denaro dalle tasche dei cittadini per trasferirlo nelle casse delloStato; dalle casse dello Stato finiscono in quelle delle istituzioni europee sovranazionali create per “salvare” gli Stati in difficoltà (EFSF e MES appunto). Da questi organismi, i fondi vengono poi trasferiti ai paesi in difficoltà (Grecia, Portogallo, Irlanda, Spagna, Cipro), in modo che questi paesi possano così ripagare i propri debiti (per lo più privati, non pubblici!) e restituire i soldi ai loro creditori. E chi sono i loro creditori? In primis, banche tedesche e francesi che, da un lato, hanno acquistato i titoli di Stato dei paesi della periferia; dall’altro, soprattutto, hanno prestato soldi a famiglie, aziende e banche del sud Europa, facendo così aumentare il debito privato verso l’estero di questi paesi.

Ecco cos’è in pratica l’austerità, ecco a cosa servono i sacrifici che continuano a chiederci.

Il conto (secondo i dati della Banca d’Italia, p. 18) ammonta a 50 miliardi e 839 milioni di euro! E ovviamente il tassametro corre (considerando che l’Italia ha firmato anche il “Fiscal compact” e continuerà a contribuire al MES).

Questo non per sollevare un’intera classe politica dalla responsabilità delle proprie scelte, che è enorme (dal momento che nessun movimento politico è mai stato veramente critico rispetto all’adesione all’Unione Monetaria e all’Euro), ma semplicemente per dire che i veri costi della politica sono le scelte sbagliate. E l’adesione alla moneta unica prima e l’odierna difesa a oltranza della nostra permanenza ne sono l’emblema.

Daniele Della Bona

Advertisements

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: