Rovato 5 stelle

13 novembre 2013

Le leggi “fascistissime” non hanno le stelle

Filed under: Good News,Informazione,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 07:00
Tags:

Parlamento_pulitoHanno cominciato con il “fascismo buono” di Roberta Lombardi, hanno insistito con l’(inesistente) “alleanza con CasaPound”, hanno coniato il termine “Fascisti 2.0” (un modo carino per non rischiare eventuali querele) e hanno tirato fuori dalla dispensa del fango Mussolini e l’olio di ricino.

Le hanno tentate tutte, giornalisti e blogger, per dimostrare l’equazione MoVimento 5 Stelle = Fascismo.

Va bene, in campagna elettorale era concesso. Un candidato poteva anche azzardare “quello che sarebbero stati” i suoi avversari politici. Ma poi, in Parlamento, cosa è successo nei fatti?

Diamo un’occhiata alle “fascistissime” proposte di legge presentate dai “grillini”: omosessualità, aborto, accanimento terapeutico, cittadinanza degli immigrati, divorzio, militari e machismo in generale.

Il Disegno di Legge n.391 in Senato “Nuove disposizioni per il contrasto dell’omofobia e della trans fobia”, ad esempio, aggiunge l’identità sessuale ai fattori di discriminazione considerati dalla legge Mancino-Reale (quella contro “Discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”)

Il ddl n.392 “Norme in materia di modificazione dell’attribuzione di sesso” riconosce il diritto della persona, nel caso in cui non ritenga di corrispondere al sesso indicato nell’atto di nascita, di poter adeguare la propria identità fisica a quella psichica.

La proposta Cinque Stelle n.923 interviene sull’interruzione volontaria della gravidanza affinchè venga garantito che nelle strutture pubbliche almeno il 70 per cento del personale in servizio in ginecologia non sia obiettore di coscienza.

Alla Camera i deputati propongono (n.1142) n pratica l’istituzione del Testamento biologico (ricordate la battaglia della destra e dei cattolici contro il padre di Eluana Englaro?).

Mentre qualcuno fa ancora propaganda sullo “Ius soli”. invece di proporre soluzioni di buon senso (come dice Sartori). il M5s presenta la sua Pdl n.1204 “in materia di cittadinanza per nascita e di acquisto della cittadinanza”.

E’ sempre dei deputati 5stelle la proposta n.1288 per ridurre da tre anni a sei mesi i termini della separazione e velocizzare di fatto le pratiche di divorzio consensuale.

A chi invece si ama e si vorrebbe sposare, ma poi scopre che la nostra società è così arretrata da arrivare a definire e regolamentare cosa sia davvero l’amore, auguriamo di poter usufruire al più presto del Ddl n.393, con il quale i senatori “grillini” propongono il cosiddetto “Matrimonio egualitario”: Il matrimonio può essere contratto da persone di sesso diverso o dello stesso sesso con i medesimi requisiti ed effetti. Per finire, i “fascistissimi” 5stelle propongono l’introduzione del reato di tortura nel codice penale e la soppressione dei tribunali militari: davanti alla legge siamo tutti uguali, uomini e caporali!

E allora, nei fatti, chi è davvero fascista: il Movimento 5 Stelle, oppure i signori che vogliono sventrare la Costituzione con la deroga all’art.138, per imporre agli italiani un presidenzialismo con “un uomo solo al comando”, proprio quello che volevano evitare gli antifascistissimi padri costituenti?

di Fabio Martina e Francesco Manna | newspedia.it

Advertisements

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: