Rovato 5 stelle

12 gennaio 2014

La Repubblica delle banane: il caso Sicilia e Sardegna

repubblica_venturino-SardegnaLeggendo la repubblica si rischia di passare come quelli che guardando il TG4 credono che Berlusconi sia il salvatore dell’Italia. La tecnica utilizzata è la stessa: blocco dei commenti, e tagli nei titoli al fine di non fare capire niente al lettore.

E bellissimo vedere come La Repubblica come fonte della notizie parli solamente con Venturino, la stessa persona cacciata dal M5S in quanto non restituiva i soldi e soprattutto non noti come il problema non sia il collaboratore ma il fatto di come venga contrattato.

Cosa è successo veramente in Sicilia?

In questi giorni è scoppiato uno scandalo. Presso l’Assemblea regionale siciliana i collaboratori dei deputati hanno contratti di colf e badanti. Scandalo?? Noi questa vergogna l’abbiamo denunciata mesi e mesi fa, ma a nessuno è sembrato fregare nulla. Il M5S per rispetto delle leggi e delle persone che lavorano con noi ha ovviamente deciso di fare contratti in linea con le normative vigenti. La stampa racconta la notizia confondendo il lettore, come a far trapelare che siamo tutti complici di questo affaire, ma così non è. Raccontano anche che il M5S abbia chiesto indietro i soldi a cui aveva rinunciato in precedenza o ancora che il M5S abbia assunto altri 20 collaboratori in estremis. TUTTO FALSO. Il M5S continua ancora a restituire il 70% dello stipendio per finanziare il fondo del microcredito per le piccole imprese ed il nostro staff lavora per tutto il gruppo parlamentare, non abbiamo collaboratori personali, portaborse, autisti o badanti al seguito. Quello che abbiamo detto in campagna elettorale rimane un impegno inderogabile, non facciamo nessun passo indietro. Per distruggere la nostra credibilità sarebbero pronti a vendersi le madri, diffidate, sono giornalai!Giancarlo Cancelleri, M5S Sicilia

Cosa è successo veramente in Sardegna?

Il M5S non si presenterà alle prossime elezioni regionali che sono state anticipate in Sardegna. Le liste presentate erano in profondo disaccordo tra loro e questa situazione perdurava da mesi nonostante i numerosi tentativi proposti di trovare una composizione. Il M5S non è a caccia di poltrone e la partecipazione a una competizione regionale non è obbligatoria. In futuro, in casi simili, si adotterà la votazione di tutti gli iscritti nella Regione ai singoli candidati e la lista sarà composta per ordine di voto. BG

 

Annunci

1 commento »

  1. Generalmеnte ees dificil ѵer textos coherentemente expuestoѕ, poor lo
    tanto tengo que dаrte las gracias.Sigue as 😉

    Commento di carmen — 15 gennaio 2014 @ 04:50 | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: