Rovato 5 stelle

31 maggio 2014

LEX: Aziende – Disposizioni per l’abolizione del Contributo Minimale INPS

Filed under: Good News,Proposte tematiche,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags:

marco_baldassarre_abolizione_contributi_fissi_inpsOggi trattiamo di una interessante proposta di legge in discussione su LEX con gli iscritti certificati del M5S che riguarda un aiuto per le nuove piccole e medie imprese. Ce la spiega il firmatario Marco Baldassarre:

Avviare una nuova attività in Italia è ormai diventata una chimera per molti giovani e non, che si ritrovano ad affrontare la congiuntura economica sfavorevole che colpisce il Paese. Avviare un’attività di economica commerciale o artigianale, a volte, diventa de facto impossibile a causa delle elevate imposizioni di cui sono gravate.

La modalità di calcolo del livello minimo imponibile, ai fini del versamento dei contributi previdenziali degli artigiani e degli esercenti di attività commerciali viene determinato anticipatamente prescindendo dal reddito effettivamente prodotto dai lavoratori autonomi iscritti alla gestione artigiani o commercianti. Tale contributo minimo obbligatorio, dovuto anche nel caso in cui l’effettivo accertato ai fini fiscali si mantenga al di sotto delle soglie stimate, può essere definito come “Contribuzione IVS Minimale”.

Poiché la Politica non sta affrontando la crisi attuale nella dovuta maniera, non avendo cognizione, anche in questo caso, che il concetto di “guadagno assicurato” per l’artigiano e il commerciante risulta ormai obsoleto e superato dal trend negativo economico che attanaglia il Paese. La Politica ha quindi il dovere di restituire fiducia e infondere coraggio nelle nuove generazioni e nelle persone che intendono investire in attività imprenditoriali per restituire al paese Italia quel tessuto economico che ormai si è sgretolato.

Il Contributo Minimale INPS infonde insicurezza nei nuovi potenziali imprenditori che sono “costretti” a guadagnare una somma predeterminata per poter mantenere in piedi la propria attività e cagionando un blocco al nascere di migliaia di iniziative imprenditoriali. Il Concetto di “Contributo Minimale” non tiene conto di un mondo del lavoro che è cambiato ed in cui un’attività di impresa viene lanciata in contemporanea ad attività di studio ed in molti casi è volta ad integrare il reddito “primario” dell’individuo stesso.

Con questa proposta di legge si vuole incentivare l’iniziativa imprenditoriale di artigiani e commercianti e ridare fiducia a tutte quelle persone che credono ancora che fare impresa nel nostro Paese sia possibile, quale alternativa all’emigrazione o alla delocalizzazione. Siamo convinti che l’abolizione del “Contributo Minimale INPS” possa incentivare la volontà di fare impresa in Italia, contribuire alla ripresa economica del nostro Paese e procurare maggiori entrate nelle casse dello Stato, dovute all’aumento delle attività imprenditoriali.

La riforma è a “costo zero”, in quanto alla riduzione dei contributi incassati corrisponde una diminuzione del numero e degli importi delle prestazioni pensionistiche da corrispondere.

Guarda il Video | di Marco Baldassarre

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: