Rovato 5 stelle

21 giugno 2014

A Brescia un decesso su tre è a causa di tumore

Filed under: Ambiente,Rifiuti,Rovato 5 stelle,Salute — rovato5stelle @ 07:00
Tags: ,

Medico-tristeza-hg_038068e8ca964cc6d46509658d8bf9f6Un dato su tutti: sui 9.973 deceduti nel corso del 2012 all’interno del territorio di competenza dell’Asl di Brescia in quasi il 34 per cento dei casi la causa è stato un tumore. Solo le malattie al sistema circolatorio hanno avuto un’incidenza maggiore toccando il 35 per cento dei casi.

Complessivamente, rispetto alle aspettative di vita, i tumori nel corso del 2012 hanno fatto perdere 16.496 anni potenziali di vita (il 43 per cento di quelli complessivamente persi con i quasi 10mila decessi). L’altra faccia della medaglia è che dal 2000 al 2012 è cresciuta l’età media di sopravvivenza: 3 anni in più per le donne e più di 4 per gli uomini. In totale nel corso del 2012 sono morte per cause tumorali 3.351 persone e 643 di queste hanno perso la vita per un cancro maligno al sistema respiratorio (trachea, laringe, bronchi o polmoni).

Molto più staccate, rispettivamente con 339 e 308 decessi, ci sono le forme tumorali legate al colon e al fegato. Osservando la mortalità si scopre come nel territorio dell’Asl di Brescia questo indice sia superiore del 12 per cento rispetto alla media nazionale nella popolazione maschile e del 6 per cento nelle donne. Un livello di mortalità che secondo i dati dell’Azienda sanitaria di Brescia non si discostano da quanto fatto registrare in media in Lombardia. Mentre nella popolazione femminile dell’Asl di Brescia il tasso di mortalità dal 2000 al 2013 si rimasto pressoché invariato, negli uomini la mortalità si è ridotta del 20 per cento.

«La nostra provincia – spiega Michele Magoni, responsabile dell’Osservatorio epidemiologico dell’Asl di Brescia – resta ai primi posti per la mortalità a livello nazionale e i dati di genere dimostrano come nel corso degli anni le donne abbiano mutato i loro stili di vita».
Una conferma la si ottiene se si prende in considerazione l’andamento della mortalità per tumori alle vie respiratorie, un cancro che ancora risulta fatale (solo nel 14 per cento dei casi tra gli uomini e nel 18 per cento tra le donne la diagnosi porta ad un miglioramento).

«Tra il 2000 e il 2012 – osserva Magoni – si sono registrati 8.383 decessi per questa forma tumorale, ma mentre negli uomini il tasso di mortalità è diminuito del 30 per cento tra le donne si osserva una tendenza all’aumento anche se va sottolineato come la mortalità femminile sia inferiore del 9 per cento rispetto alla media nazionale».

Tratto da Brescia Point

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: