Rovato 5 stelle

20 maggio 2014

Grillo prende per il culo gli Italiani e gli elettori del M5S?

Filed under: Good News,Informazione,Proposte tematiche,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags: ,

L’accusa principale che viene fatta al Movimento 5 Stelle è che trattasi di un movimento politico il cui leader altro non sarebbe che un abile affabulatore che altro non fa che “prendere per il culo” (questa l’affermazione testuale) gli elettori del M5S oltre che tutti gli italiani. E la presa in giro consisterebbe nel fatto che sfrutterebbe la crisi del paese e quindi di conseguenza la rabbia degli italiani per attirare consensi sulla sua persona e soprattutto sul suo blog lucrando così un sacco di soldi grazie alla pubblicità presente su di esso.

Ora, ammettendo anche fosse così, non si capisce perché fare soldi ( e questa affermazione andrebbe dimostrata visto che invece Grillo afferma che negli ultimi anni il suo 730 è calato molto) in questo modo, essendo costretto a scrivere almeno un post ogni giorno sul suo blog, essendo costretto a farsi mesi di campagna elettorale (gratuita) girando in uno scomodo camper, facendo 2-3 comizi al giorno, prendendosi freddo e pioggia, mangiando in camper o in normalissimi ristoranti, attirandosi odio e rancore di elettori di altri partiti, poteri forti, giornalisti, politici quando poteva fare molti più soldi standosene fuori dalla politica, facendo spettacoli nei teatri o in televisione o facendo pubblicità, amicandosi poteri forti e politici, potendosi godere hotel e ristoranti di lusso e potendo contare così sulla simpatia pressoché totale degli italiani come era fino a 7-8 anni fa.

Ma lasciando ognuno di pensarla come gli pare, spesso si rimane a bocca aperta quando si sente da quale pulpito viene la predica. Infatti spesso la predica viene da quegli ambienti radical chich della cosiddetta sinistra, ben rappresentata da SEL, cioè da quel partito che rappresenta la contraddizione fatta persona in quanto per esempio  in parlamento si dice contrario al TAV ma che allo stesso tempo alle regionali del Piemonte sono alleati al PD che è a favore del TAV, e il cui leader Vendola è stato beccato ridacchiarsela al telefono con il braccio destro dei Riva, che ha fatto fare affari a Don Verzè con la costruzione di ospedali, che ha fatto fare affari alla Mercegaglia con gli inceneritori, che si ritrova indagato  per la questione Ilva.

Ma la stessa critica viene anche da quell’area di comunisti o ex comunisti che oggi si trovano orfani del proprio partito, ormai a livello nazionale con numeri da prefisso telefonico diviso in correnti e correntine.

E anche qui ci si chiede: non è invece una presa per il culo fare i comunisti difensori dei lavoratori e dei deboli e poi essere disposti a venire a patti con il centrosinistra accettando compromessi al ribasso, accettando una sempre maggiore precarizzazione del lavoro, accettando una continua crescita del numero di persone rientranti nelle fasce povere della popolazione italiana a favore della fascia dei ricchi? E poi non riescono a capire come mai ormai non li vota più nessuno visto che non sono in grado di tutelare nemmeno gli interessi del proprio elettorato?

E che dire di un partito come il PD che ha sempre fatto una opposizione molle, che ha permesso a Berlusconi di spadroneggiare per 20 anni regalandogli concessioni televisive a prezzi irrisori, che ha addirittura governato per anni con Berlusconi cioè con colui che per anni è stato sbandierato come il male assoluto, che non è mai riuscito a fare una legge sul conflitto di interesse, che continua a candidare persone indagate o sotto processo, che è sempre più coinvolto in varie parti d’Italia con il crimine organizzato o con episodi di corruzione grave? Non sono queste manifestazioni di presa per il culo chiare,conclamate e ripetute?

Per quanto riguarda poi partiti come il PDL e la Lega invece la presa per il culo è certificata da 20 anni di governo sul territorio caratterizzati da promesse mai mantenute di voler ammodernare il paese, di abbattere sprechi e ruberie, di ridurre il costo dello stato e di fare una lotta alle caste mentre poi si è assistito a sperperi di denaro pubblico, ruberie varie, rapporti torbidi con persone vicine alle mafie, spartizione di posti di potere e nessuna soluzione ai problemi degli italiani.

Insomma, perché tutti questi critici invece di accusare altri di essere degli abili ingannatori delle menti di sprovveduti elettori non  si fanno prima una sana e costruttiva autocritica visto che sono loro i primi che da anni si fanno prendere per il naso?

Tratto da http://sappilo71.wordpress.com

Annunci

24 aprile 2014

Acqua contaminata a Brescia: M5S avvia le contro analisi direttamente con i cittadini

acqua_cromo_bresciaSono 74 i cittadini di Brescia e provincia che la sera del 22 aprile si sono presentati alla sede del Meetup amici di Beppe Grillo di via Gabriele Rosa in città per consegnare un campione d’acqua del loro rubinetto. Il motivo? Sapere quanto cromo esavalente contiene. Un timore più che giustificato dopo il caso dei 65 microgrammi trovati dai privati in via Razziche lo scorso 11 marzo. Sono infatti sempre più i cittadini che vogliono sapere che cosa esce dai loro rubinetti e non si fidano delle analisi ufficiali di A2A e Asl, che hanno sempre rilevato valori inferiori ai 10 microgrammi/litro.

Il tam tam tra i cittadini è avvenuto sul web. Lo stesso senatore Vito Crimi in un video su Youtube spiegava le modalità di raccolta dei campioni, che saranno analizzati dal laboratorio Chemiricerche di Mazzano, accreditato Accredia. Il costo per i cittadini è stato di 20 euro. Analisi che non avranno valore legale, ha spiegato lo stesso Crimi su Youtube, ma che serviranno come controprova della qualità dell’acqua fornita dal gestore. Un supplemento d’attenzione non da poco nella Brescia dei veleni, ammorbata dalle tante criticità ambientali che si sono assommate nel suo passato industriale (remoto e prossimo)

In città comunque, soprattutto dopo il caso delle analisi delle mamme che a febbrai a Mompiano e vicino piazza Arnaldo avevano trovato valori doppi rispetto a quelli dichiarati sul sito dell’Asl di Brescia, sono sempre di più i cittadini che si rivolgono ai laboratori privati per un’analisi del cromo VI, i cui costi oscillano tra i 10 e i 50 euro. Calcolando un margine di errore di 2 o 3 microgrammi litro, nelle ultime due settimane non sono più emersi dati contrastanti rispetto a quelli delle istituzioni.

Tratto da Brescia Point

11 dicembre 2013

Affluenza delle primarie PD: -43% in 8 anni

Filed under: Politica,Rovato 5 stelle,Societa,Trasparenza — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , , ,

affluenza_primarie_pdMa davvero le primarie del Partito Democratico sono state un successo? Come si spiega allora il calo del 43% di votanti rispetto al 2005 ( primarie che elessero Prodi )?

2005 Prodi 4.311.149
2007 Veltroni 3.536.437
2009 Bersani 3.102.709
2012 I Turno 3.110.210
2013 Renzi 2.417.771

Nessun giornale analizza questo dato, secondo voi è un caso o una strategia programmata?

Senza la campagna massiccia di pubblicità in TV, Giornali, Stazioni e on line (pagate con i nostri soldi) quanti sarebbero stati gli elettori?

Fonte dati 2013 | Fonte Dati anni precedenti

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: