Rovato 5 stelle

11 novembre 2013

Bilancio camera dei deputati: milioni di euro per acquisto software e licenze

open-source-logoIn questo blog in passato si sono scritti parecchi articoli sul tema open source e software nelle pubbliche amministrazioni. Quanti soldi vengono spesi in Italia (comuni province regioni, parlamento senato scuole medie, superiori università) per acquistare licenze**?

Il vantaggio di avere persone (portavoce del M5S) libere all’interno delle istituzioni è la possibilità di avere a disposizione la documentazione esportata all’esterno. In questi giorni abbiamo fatto un esperimento e abbiamo analizzato il conto consuntivo della camera dei deputati per l’anno finanziario 2012.

Nelle varie voci di spesa leggiamo:

  • Spese per manutenzioni ordinarie software 2.885.000 €
  • Spese per attrezzature informatiche e software applicativo 8.000.000 €

Questi soldi riguardano solo l’aspetto software della Camera dei deputati.

Purtroppo nel documento non sono inseriti i dettagli delle voci componenti il capitolo di spesa, ma chiederemo ai nostri portavoce maggiori dettagli.

Vi rendete conto se moltiplichiamo questo valore per i dipendenti a livello nazionale magari con una programmazione decennale di sviluppo? Quanti soldi potrebbero essere investite nello sviluppo vero lontani dalle lobby che girano intorno al palazzo?

** Per licenza intendiamo l’acquisto di un sistema operativo (es: windows) o di un software (es: Office)
Annunci

14 agosto 2013

Quanto guadagna un dipendente della Camera di deputati?

ParlamentoItalianoIn questi giorni sono stati pubblicati i dati delle retribuzioni di tutti i dipendenti di Montecitorio, ossia 1.494. Ed ecco quanto portano a casa le diverse qualifiche coinvolte, dal barbiere al segretario generale, nella macchina organizzativa dell’Istituzione suprema della democratica italiana.

Gli stipendi e gli scatti di anzianità – Partiamo dal podio più alto, il segretario della Camera che ha uno stipendio di 406 mila euro annui con una rivalutazione del 2,5% ogni due anni, seguito dai suoi due vice che percepiscono 303 mila euro. Ci sono, poi, gli assistenti che percepiscono 89 mila euro l’anno e che partono da uno stipendio di assunzione di 34,5 mila euro. Arriviamo alle varie figure tecniche che dopo i vari scatti di anzianità si mettono in tasca 136 mila euro, e che ad inizio carriera partono da 30 mila euro. I barbieri della Camera, da notare, con l’anzianità arrivano fino a 152 mila euro.  Con tutti il rispetto per i barbieri, se si paragonano i loro stipendi con quelli che percepiscono i ricercatori italiani, il minimo che si può fare è indignarsi. Ma proseguiamo.

(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: