Rovato 5 stelle

24 aprile 2015

Expo, il conto delle tangenti: un milione di euro alle aziende escluse dai lavori

expoIl Tar della Lombardia accoglie il ricorso delle imprese battute da Maltauro nell’appalto poi risultato viziato da mazzette, per le quali i protagonisti hanno già patteggiato, compresi Frigerio e Greganti.

I giudici: “Azienda incapace di assicurare la legalità e di porre rimedio al malaffare“.

Le carte alla Corte dei conti.

Leggi articolo completo

13 maggio 2014

Rendicontazione V3 Day

v3day_piazza_01Ricordate gli articoli di giornale dove chiedevano come venivano spesi i soldi e come vengono raccolti celando dubbi e misteri sulla gestione del M5S?

Ogni volta vengono regolarmente sbugiardati e oggi diamo l’ennesimo esempio.

Il V3Day “Oltre” di Genova è stato un successo di partecipazione reso possibile dalle donazioni di migliaia di cittadini. Sono arrivate 12.888 donazioni per un totale di 286.550,50 euro. Una donazione media di poco più di 20 euro. 4.043 persone hanno dato il consenso a pubblicare il loro nome e l’importo della donazione effettuata, trovate i loro nomi qui insieme a ulteriori dettagli. Sono state sostenute spese per un totale di 232.045,75 euro. L’eccedenza di 54.502,75 euro, come annunciato, è stata devoluta al sostenimento delle spese per la campagna elettorale del MoVimento 5 Stelle per le elezioni europee del 25 maggio.

Leggi tutti i dati al completo | Fai una donazione per le elezioni europee

30 marzo 2013

Riduzione dei costi: la proposta del M5S in parlamento

Filed under: Good News,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 15:36
Tags: , , ,

Soldi e finanziamentiLa prima proposta per far fede al programma elettorale è stata presentata. Il Movimento 5 stelle ha inviato a Laura Boldrini e al collegio dei Questori di Montecitorio un “piano di risparmio” annuo di 42 milioni di euro l’anno per gli “onorevoli cittadini”.

La proposta, firmata dal vicepresidente della Camera, il 5 Stelle Luigi Di Maio, e dai segretari di presidenza Claudia Mannino e Riccardo Fraccaro, prevede due linee di intervento. La prima sul costo di ogni singolo deputato, la seconda sui costi di detreminati incarichi: vicepresidenti, questori, segretari. Per i deputati comuni, il Movimento 5 stelle propone il dimezzamento secco dell’indennità: dagli attuali 10.435 euro lordia 5.000. Non solo. Diarie e rimborsi vari, che oggi vengono corrisposti in modo forfettario per un totale di oltre 8.600 euro, dovrebbero essere accorpati in una singola voce. Nella quale, però, verranno rimborsate soltanto le spese effettivamente sostenute e rendicontate, comunque per un massimo di 8.559 euro.

Per quanto riguarda gli incarichi speciali, la proposta prevede semplicemente di azzerare le attuali indennità – che oggi vanno dai 4.446 euro mensili dei vicepresidenti ai 3.181 dei segretari di presidenza – salvando solo la possibilità di utilizzare una linea telefonica dedicata, solo “in caso di necessità effettive legate alla reperibilità di carica”, si legge nel prospetto indirizzato al presidente Laura Boldrini.

Ora i partiti cosa faranno? Leggi il documento integrale

21 febbraio 2013

Abolizione dei libri di scuola stampati

Filed under: Good News,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , , ,

ereaderOgni anno tutti i genitori conoscono il fatidico momento dell’acquisto dei libri di scuola per i propri figli. Decine di libri, decine di chili, che cambiano ogni anno con nuove edizioni modificate di una virgola. Nel frattempo il costo dei libri di scuola purtroppo aumentano arrivando a cifre considerevoli.

Gli stratagemmi per evitare di pagare caro la conoscenza vanno dall’acquisto di libri usati fino alla copia di interi libri per gli studenti universitari. In bambini che frequentano le scuole li vediamo ogni giorno andare e tornare con enormi zaini. Siamo nel 2012 forse è ora di cambiare.

Nel programma del M5S c’è un punto interessante: la graduale abolizione dei libri di scuola stampati, e quindi la loro gratuità , con l’accessibilità  via Internet in formato digitale.

Un eBook reader o, tradotto in lingua italiana, lettore di libri elettronici, è un dispositivo elettronico portatile che permette di caricare un gran numero ( centinaia e migliaia ) di testi in formato digitale (eBook) e di leggerli analogamente ad un libro cartaceo. I lettori di eBook sono studiati quasi esclusivamente per la lettura di testi, e nell’accezione originaria vengono identificati come aventi schermi con tecnologia e-ink, attualmente disponibile solo in toni di grigio.

Questa particolare tecnologia non necessita per la visualizzazione delle immagini a schermo di una retroilluminazione dello stesso, in quanto la resa è simile a quella di uno scritto stampato, ma rimane ovviamente necessario l’utilizzo di una fonte di illuminazione esterna, proprio come nella lettura dei libri, ovvero il semplicemente stare all’aperto (di giorno) oppure in una stanza illuminata artificialmente.

16 agosto 2012

Bresciaoggi ed i costi della politica

Filed under: Informazione,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 11:46
Tags: , ,

E’ noto come il M5S sià sotto bersaglio dei media con l’obiettivo di screditare i suoi contenuti reali e l’ennesimo esempio lo troviamo sul Bresciaoggi che pubblica un interessante articolo sui costi sostenuti da ogni lista nelle ultime elezioni a Palazzolo.

Sul M5S scrive che non sono stati depositati. Un caso? Possibile che un giornalista non abbia la forza di scrivere una email per chiedere spiegazioni o quanto meno maggiori informazioni in merito?

Sembrerebbe un comportamento quanto meno obbligatorio considerato che dall’articolo uscirà una importante notizia che potrebbe influire sull’opinione pubblica relativa al gruppo di Palazzolo.

La realtà ovviamente  è l’esatto opposto. Il documento è stato presentato e protocollato in comune ma chissà per quale motivo non è stato reso pubblico. La lista Palazzolo 5 Stelle è quella che ha speso di meno nel corso delle ultime elezioni: solo 731,70 EU. Il giornalismo all’italiana.

A Rovato invece le varie liste candidate quanto hanno speso per le ultime elezioni?

17 dicembre 2010

Il futuro del fotovoltaico, analisi dei costi

Filed under: Energia,Good News,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 08:00
Tags: ,

Capacità installata del fotovoltaico - Solar Generation 2010

Nell’ultimo decennio abbiamo assistito ad una crescita esponenziale della capacità installata di fotovoltaico, trainata soprattutto dall’Europa.

La crescita del fotovoltaico, facilitata da un sistema di contributi pubblici in alcuni casi molto generosi, legati alla necessità di produrre energia pulita limitando le emissioni di CO2, è stata ulteriormente facilitata dal calo dei prezzi dei pannelli fotovoltaici, iniziata nel 2007 e tuttora in atto, tant’è vero che si stima che nei prossimi 5 anni il prezzo dei pannelli fotovoltaici subirà un’ulteriore contrazione del 40%.
(more…)

22 marzo 2010

Nucleare sempre più caro

Filed under: Energia,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 10:45
Tags: , ,

L’energia nucleare è sempre più cara. Negli ultimi cinque anni il costo di costruzione degli impianti è raddoppiato.

Lo dice il Mit, Massachusetts Institute of Technology, che ha aggiornato uno studio del 2003 sulle prospettive del settore.

Il Mit si pone in un’ottica filo-nucleare, che non è assolutamente la nostra prospettiva, ma questo è importante per sottolienare che questa notizia viene data proprio da chi le centrali le sostiene.

Il Mit chiede ai Governi di fare di più a favore dell’energia nucleare che altrimenti, dice, rischia di diventare un’opzione non appetibile.

Ovviamente siamo dell’idea di appoggiare  le fonti rinnovabili ed il risparmio energetico.
(more…)

1 marzo 2010

I costi del nucleare, perchè non darli al cittadino?

Magazzino di rifiuti radioattivi present a Caorso. Più di 200.000 tonnellate di rifiute in attesa di essere stoccate da 20 anni. W l'italia!

Dopo aver letto le interessanti posizioni della Lega Nord di Rovato ( in opposizione al PD di Rovato e al PDL di Rovato) che appoggiano l’idea del governo di puntare sul nucleare invece che sulle fonti rinnovabili e sul risparmio energetico abbiamo cercato del materiale relativo al nucleare ed al problema delle scorie nucleari.

Il nostro riferimento nella ricerca è stato il sito internet dell’ENEA ( Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ).

Le dichiarazioni della lega sono state:

le scorie prodotte dalle centrali nucleari di ultima generazione si stimano in pochi metri cubi (proprio dei cubi da 1 metro) di rifiuti radioattivi all’anno, e consentono una produzione di energia elettrica ad elevato kilowattaggio (per uso industriale, non solo civile) sufficiente ad alimentare Piemonte+Lombardia per un anno, H24. Mica male, no? Rischio diretto di tumori = zero. Il problema è lo stoccaggio delle scorie: chi si prenderebbe questi “cubi”? Apriamo il dibattito, allora. E’ un problema di “nucleofobia”, visto che questi cubi sono isolati ed il loro contenuto radioattivo è pressochè reso inaccessibile dall’esterno. Comunque, lo ripetiamo, il nucleare (di ultima generazione) è una delle soluzioni, non la sola.

Successivamente alla nostra richiesta di capire quanto costa effettivamente una centrale nucleare non abbiamo ottenuto risposta quindi abbiamo fatto qualche ricerca su internet. Ecco cosa abbiamo scoperto

(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: