Rovato 5 stelle

29 aprile 2014

Vergogna Renzi: taglio contributi al rinnovabile con effetto retroattivo

Filed under: Ambiente,Economia,Energia,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , , , ,
Impianto fotovoltaico integrato nel tetto

Impianto fotovoltaico integrato nel tetto

Per tenere fede all’impegno di ridurre del 10% la bolletta elettrica delle PMI, il Governo Renzi, tramite i tecnici del Ministero dello Sviluppo Economico sta pensando di tagliare retroattivamente del 20% la remunerazione degli impianti a fonti rinnovabili esistenti a fronte di un’estensione di 5-7 anni del periodo di incentivazione.

L’ennesima bastonata al settore e ai cittadini?

Perchè invece non abolire del 100% i contrubuti a ciò che di rinnovabile non è? Primo tra tutti, i contributi agli inceneritori, che incassano tonnellate di soldi pubblici dai famisi CIP6 come se fossero, in quanto paragonati ad energia rinnovabile. Il tutto per la classico legame all’Italiana tra lobby legate agli inceneritori e politici in parlamento.

Se questa linea sarà confermata si conferma la vergogna di questo governo targato Matteo Renzi.

Leggi i dettagli nella nota di Giuseppe Artizzu | Firma la Petizione on line

 

Annunci

8 febbraio 2014

La bidonata delle centrali a biomassa

centrale_biomassaE’ un mondo difficile. Ti dicono di aver trovato una soluzione a un qualche problema e poi scopri che in realtà ti avevano venduto fumo. E proprio di fumo si tratta in questo articolo. In particolare in quello che, a quanto pare, si sta rivelando un formidabile imbroglio: le centrali a biomasse. Leggete cosa scriveva Loris Mazzetti su ‘il Fatto’ del 23 ottobre del 2013.

Dopo aver accennato agli aspetti positivi delle centrali a biomasse spiega: “Qui però finisce la favola, perché con il trascorrere del tempo il costo dell’energia invece di diminuire è aumentato a causa del reperimento del legno per alimentare la centrale: le segherie locali portano lo scarto a 400 km di distanza perché è più remunerativo. Negli ultimi anni in Italia le centrali sono sorte come funghi perché, oltre a produrre energia alternativa, crea business non alla comunità ma alla proprietà, grazie agli incentivi e a un uso speculativo del prodotto che le alimenta.

(more…)

1 agosto 2013

Lotta alla delocalizzazione. Fiat: “Sette miliardi e seicento milioni di finanziamenti”

delocalizzazioneUna commissione bicamerale d’inchiesta sui conti della Fiat, sulle agevolazioni e i fondi pubblici che il Lingotto ha incassato dal ’77 a oggi. A proporla e’ il M5S con un ddl che mette nel mirino “l’azienda emblema delle imprese che prima incassano i soldi pubblici e poi delocalizzano, con stabilimenti o intere produzioni che se ne vanno all’estero”, accusa Claudio Cominardi, deputato pentastellato, nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio. I deputati 5 Stelle ‘snocciolano’ i numeri su Lingotto e aiuti di Stato: “Sette miliardi e seicento milioni di finanziamenti – sintetizza Davide Tripiedi – erogati alla Fiat dal ’77 al 2009.

Ma il profitto per il Lingotto viene prima dei lavoratori, l’uomo e’ messo in secondo piano. Marchionne, pero’, prima di dire che lascia l’Italia renda tutti i soldi indietro”. Altra proposta di legge contro ledelocalizzazioni: “Chi delocalizza la produzione dopo aver incassato fondi pubblici – vedi Indesit, Benetton e tante altre, rimarca il M5S – deve rendere indietro i soldi con gli interessi.

Proprio la delocalizzazione sara’ al centro della prima iniziativa di Parlamento in Movimento: sabato 27 luglio alcuni parlamentari M5S si sposteranno a Fabriano per protestare contro la decisione dell’Indesit di trasferirsi in Polonia e Turchia, lasciando senza lavoro 1.400 persone. ”E questo – ricorda la deputata Patrizia Terzoni – nonostante i bilanci floridi e i fordi guadagni del titolo in Borsa nell’ultimo anno”. Il M5S presentera’ anche un progetto di legge per escludere dall’Irap le microimprese con meno di 10 dipendenti

Guarda il video completodi Manolo Lanaro – Il Fatto Quotidiano

22 febbraio 2013

Regolazione degli incentivi

Filed under: Ambiente,Economia,Energia,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , , , ,

funzionamento_inceneritoreNel programma del M5S nella sezione Energia leggiamo alcuni punti molto interessanti:

Incentivazione della produzione distribuita di energia termica con fonti rinnovabili, in particolare le biomasse vergini, in piccoli impianti finalizzati all’autoconsumo, con un controllo rigoroso del legno proveniente da raccolte differenziate ed escludendo dagli incentivi la distribuzione a distanza del calore per la sua inefficienza e il suo impatto ambientale“.

Il web non dimentica, non come i giornali e le televisioni. Vi ricordate dello scandalo Scotti? La Polizia e la Forestale hanno sequestrato l’inceneritore di Riso Scotti Energia che era stato costruito sulla carta per bruciare solamente la lolla, poi non riuscendo “a starci dentro” hanno iniziato a bruciare anche rifiuti includendo anche 40.000 tonnellate di rifiuti tossici.

Eliminazione degli incentivi previsti dal CIP6 alla combustione dei rifiuti in base al loro inserimento, privo di fondamento tecnico-scientifico, tra le fonti rinnovabili

Vi ricordate la presa in giro dell’inceneritore di Brescia? Abbiamo talmente tanti articoli che non sappiamo quale ripostare.

L’alternativa c’è ed è già operativa e si chiama trattamento a freddo dei rifiuti.

28 luglio 2010

Guida completa incentivi al fotovoltaico, seconda parte.

Filed under: Energia,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 08:02
Tags: , , ,

Impianto fotovoltaico integrato nel tetto

Per chi non ricordasse in passato abbiamo trattato un articolo che cerca di spiegare per filo e per segno il funzionamento dell’incentivo GSE alla produzione di energia attraverso pannelli fotovoltaici per famiglie e aziende. Ora è arrivata l’ora di verificare se tutti i calcoli che avevamo fatto sono veri e soprattutto se il GSE eroga come promesso l’incentivo.

L’immagine che abbiamo ricevuto via email e che alleghiamo in questo post è una email spedita dal GSE ad un nostro utente in cui viene illustrato il report degli incentivi erogati differenziati per mese. Questo periodo si riferisce al periodo invernale 2009/2010 e come si vede, i contributi erogati sono alti nonostante la stagione. Ciò significa che i pannelli funzionano tutto l’anno!

Nel proseguo dell’articolo tutte le novità che ci sono state raccontate.

(more…)

24 giugno 2010

UE: gli incentivi ai decoder sono illegittimi

Filed under: Economia,Informazione,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 10:37
Tags: , ,

Vi ricordate il post relativo all’enormita di soldi spesi per i decoder?

La Corte di Giustizia Europea ha dichiarato che sono concessi in modo illegittimo.

Ma guarda un po?

Una sorpresa?

Almeno 220 milioni di euro: è questa la cifra, interessi esclusi, che Mediaset dovrà o dovrebbe restituire per gli “aiuti di Stato che le sono stati concessi illegittimamente” dal governo.

Ecco i Fatti!

(more…)

21 dicembre 2009

Guida completa sul fotovoltaico condominiale

Schema impianto fotovoltaico per una abitazione standard

Condividi su Facebook

Dopo le recenti leggi che reintroducono scandalosamente in Italia il nucleare, nonostante il referendum votato dagli italiani, ci sentiamo in dovere di fare un pò di informazione utile ai cittadini.

In pochi sanno che ci sono degli incentivi validi per l’installazione del fotovoltaico. In pochi si, perchè in questo caso chi ci guadagna non è l’enel, o qualche industriale amico di qualche politico, ma bensi il cittadino.

Il sistema nasce dal Gestore dei Servizi Elettrici – GSE S.p.a. che opera per la promozione dello sviluppo sostenibile, attraverso l’erogazione di incentivi economici destinati alla produzione energetica da fonti rinnovabili e con azioni informative tese a diffondere la cultura dell’uso dell’energia compatibile con le esigenze dell’ambiente.

L’incentivo purtroppo è destinato sia a fonti rinnovabili ( solare, eolico, geotermico) che assimilate ( inceneritori ) e su questo punto dedicheremo un post per approfondire lo scandaloso argomento relativo ai CIP6.

Anche se sembra un periodo poco adatto per affrontare il tema del fotovoltaico invece è l’ideale perchè iniziando adesso significa averlo attivo proprio nel periodo corretto cioè a febbraio / marzo.

(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: