Rovato 5 stelle

14 gennaio 2014

Una politica globale per spegnere gli inceneritori

pizzarotti_video_manipolatoMi rivolgo ai sindaci capoluogo emiliani: a ‪Parma‬ nel giro di un anno la differenziata ha raggiunto il 58%. Con una politica determinata continuerà ad aumentare e, come in tutti i Comuni in cui è stata introdotta, si ridimensionerà fino a funzionare con successo e a pieno regime, garantendo salute e un risparmio in bolletta senza precedenti. Ma la Regione ha confessato di avere un altro pensiero per la testa: frenare la differenziata nei comuni capoluogo salvaguardando gli 8 inceneritori presenti. In poche parole la Giunta del Pd sta puntando a più inceneritori e a meno differenziata, quando Parma ha dimostrato di poter realizzare l’esatto contrario. Una politica così arretrata, dispendiosa, e grave per la nostra salute, non si era mai vista. Allora faccio appello ai sindaci capoluogo emiliani: soltanto Parma e Forlì desiderano per i loro cittadini una politica che sappia combinare salute, gestione pubblica delle risorse e risparmio nei costi? Le nostre proposte sono da mesi sul tavolo della Regione: adesso si vedrà se la politica di Bologna ha voglia davvero di cambiare.”

di Federico Pizzarotti

Annunci

4 gennaio 2014

Cosa è stato fatto a Parma?

A volte perdiamo il senso delle Cose fatte, lavori iniziati, lavori che stanno partendo, propositi per il futuro: per questo abbiamo pensato di elencare i fatti più rilevanti in un elenco consultabile in modo semplice e intuitivo su base temporale.

Al link http://goo.gl/IJO831 trovate la pagina che ripercorre azioni e fatti da Giugno 2012 in poi.

E’ facile non riuscire ad informarsi sempre sulle azioni positive che vengono svolte, adesso avete lo strumento per farlo. Passate parola e condividete.

parma_timeline

 

di Federico Pizzarotti

13 agosto 2013

Parma e prove di democrazia diretta

Filed under: Good News,Informazione,Politica,Rovato 5 stelle,Trasparenza — rovato5stelle @ 07:00
Tags: ,

pizzarotti_video_manipolatoSalve a tutti, a settembre a Parma faremo la prima giornata della democrazia diretta attraverso un sorteggio di 500 persone che tra associazioni e singoli cittadini si sono proposti, ma anche aderenti a movimenti o altri partiti politici.

Verrà svolta una giornata in cui decideremo insieme il nuovo regolamento delle entità decentrate, quelle che erano le ex circoscrizioni e i consigli di quartiere. Servirà a dare una nuova linfa e nuovo modo di comunicare, per segnalare problemi, per risolverli, con tutte le entità della città.

Pensiamo che questo sia un nuovo modo di vedere la politica, che non delegittima il Consiglio Comunale, ma legittima invece un modello legato alla democrazia diretta, che dovrà essere introdotta piano piano in tutto il nostro territorio. Questo è un primo momento per decidere insieme, per spiegare quali sono i meccanismi, per applicarli in futuro per le decisioni e per fare emergere le priorità della città.

Un’altra tematica è quella dei referendum. Stiamo per modificare lo Statuto e il regolamento del Consiglio Comunale per inserire delle nuove forme di referendum propositivo senza quorum. Pensiamo che sia un momento importante, di condivisione per migliorare un sistema che non deve essere solo di rappresentanza. Per le decisioni più importanti per la città pensiamo che la condivisione debba essere massima.

Questo incontro arriva dopo un lungo percorso fatto tra la fine del 2012 e inizio 201 in incontri di quartiere che ci hanno portato in tutta la città. Il confronto con i cittadini ci ha dato spunti, suggerimenti, priorità, e sulla base di questo abbiamo elaborato i temi che saranno discussi. La cosa più importante è un rapporto diretto per ascoltare le esigenze della città .

Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, MoVimento 5 Stelle

20 luglio 2013

Il risanamento del debito pubblico di Parma

Filed under: Economia,Good News,Informazione,Politica,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , , ,

parma_persone_piazzaEntro 2013 estingueremo il debito del Comune Parma. Libereremo investimenti e procederemo con il risanamento delle partecipate“. È il tweet lasciato ieri sulla rete dal sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Il primo cittadino a 5 Stelle – a pochi giorni dall’avvicendamento all’assessorato al bilancio con le dimissioni di Gino Capelli e la nomina del ricercatore dell’Università di Parma Marco Ferretti – fa riferimento al debito in conto capitale del Comune.

A fine luglio verrà presentato il primo bilancio consolidato, in cui saranno presenti anche i dati sulle società partecipate.

Nel frattempo, il debito complessivo Comune e partecipate, si è ridotto di 265 milioni di euro dall’insediamento del M5S , passando da 850 a circa 585 milioni di euro.

Speriamo che anche i sindaci delle altre grandi metropoli prendano esempio (Milano 400 milioni, Torino 3.5 miliardi di euro )

Tratto da Gazzetta di Parma

28 maggio 2013

Comune di Parma: 240 milioni di debito ridotto in un anno

Filed under: Economia,Good News,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , , ,

comune_di_parmaIn un anno il debito del comune di Parma è passato da 850 milioni di euro a 610 milioni. Una differenza di 240.000.000 di euro.

Un banco di prova che sembra riuscire a gestire la nuova giunta del M5S  nonostante le malelingue iniziali (dipendenti e non che hanno creato questo enorme buco finanziario) che si domandavano come potesse fare una forza politica nuova a gestire una situazione di estrema emergenza economica e finanziaria senza l’esperienza del caso.

Con questo andamento in 3 anni il debito del comune di parma sarà azzerato. Continueremo a monitorare la situazione ne mancano 4 alla fine del mandato di questa nuova giunta.

» Guarda il video integrale

13 marzo 2013

Nuova politica di gestione dei rifiuti

Filed under: Ambiente,Good News,Rifiuti,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , , ,
L'inceneritore di brescia splende in mezzo alle sue esalazione inquinanti

L’inceneritore di brescia splende in mezzo alle sue esalazione inquinanti

L’inceneritore di Parma purtroppo verrà accesso. Tutti i tentativi per fermarlo fino ad ora sono stati vani.  “Ad oggi il  Comune non ha strumenti legali per chiuderlo senza incorrere in pesanti danni economici che comprometterebbero la stabilità delle casse comunali.”  sostiene il sindaco nella sua lunga nota.

Le panali di chiusura del contratto non sono sostenibili dalle casse disastrate del comune.

Nonostante questo le proposte già in atto per il prossimo futuro sanno di nuovo: “In questi mesi si è intrapreso un percorso alternativo all’incenerimento, nonostante non pochi ostacoli siano subentrati lungo il cammino.”

  • È stato commissionato a Conai uno studio di fattibilità sull‘estensione della raccolta differenziata porta a porta su tutta la città; il sistema è stato introdotto in centro storico nel novembre del 2012, raggiungendo in poche settimane il 70% della differenziata.
  • Il piano prevede di raggiungere l’85% dei cittadini nel corso del 2013, ponendosi l’obiettivo di passare dal 50% al 75% di raccolta differenziata entro la fine del 2014, con tariffa puntuale.
  • È stata vagliata l’ipotesi della dismissione e della riconversione dell’Inceneritore avanzata da una società olandese, ma da parte di Iren non c’è stata la disponibilità per un tavolo di lavoro congiunto.
  • Grazie al lavoro di legali e tecnici si è giunti a conoscenza del fatto che la convenzione per l’affidamento della gestione dei rifiuti sarebbe scaduta nell’ottobre del 2012 anziché nel dicembre 2014. L’intervento ha permesso di iniziare le procedure per una nuova gara d’appalto.
  • È stato lanciato un bando per una manifestazione di interesse per un sistema di trattamento a freddo dei rifiuti, il quale prevede costi di gestione inferiori rispetto al sistema attuale (a caldo). Le proposte arrivate sono per ora due, ed entro fine marzo verranno vagliate.
  • Nuovo progetto di reverse vending all’interno del comune di Parma
  • Sono state chieste le dimissioni del Vicepresidente di Iren, espressione politica della precedente Giunta, e solo la magistratura ha permesso di procedere alle nomine di persone competenti e di fiducia, arrestando lo scorso gennaio per corruzione proprio il Vice Presidente della società Luigi Giuseppe Villani.

Leggi il comunicato ufficiale | Canale YouTube del Comune di Parma | Intervista integrale di Byoblu

12 novembre 2012

Esempi di democrazia partecipata

Filed under: Good News,Rovato 5 stelle,Societa — rovato5stelle @ 12:29
Tags: , ,

In un recente sondaggio realizzato da epokericerche: “A distanza di sei mesi, Pizzarotti sembra in grado di “conservare” un consenso nato in maniera apparentemente precaria. Il 26,6% dei parmigiani ha completa fiducia nel sindaco ed oltre il 30,5% ne ha abbastanza. La voce “nessuna fiducia” è pari al 21%. A Parma il MoVimento 5 Stelle è completamente “sdoganato” ed arriva al 40% dei consensi. Il ruolo istituzionale pienamente assunto al governo della città fa rompere gli indugi anche di una fetta di elettorato che in generale guarda al MoVimento, ma non si è ancora convinta a votarlo. Alla preponderanza dei grillini fa riscontro la sparizione quasi totale del centrodestra. Il PDL non arriva al 5% e la Lega Nord non arriva al 3%. Più solida la posizione del PD che riscuote i consensi di oltre un elettore su quattro.

Ora a parte i numeri e le cifre oggi facciamo portiamo un esempio di democrazia partecipata, di discussione on line di idee e progetti. Quella che pubblichiamo è un post della pagina FB di Pizzarotti a cui tutti possono iscriversi.

Lancia una discussione sul tema “Carsharing” comunicando direttamente con la gente senza intermediari di TV e Giornali. Un’area dedicata sul portale del comune di Parma dove chiede il parere diretto dei cittadini. Se gli si scrive su Facebook si riceve una risposta, questi sono i politici che vogliamo. Quelli che dialogano con i cittadini, non con le banca ed i grossi centri di potere. Complimenti!

Il contrario di quello che sta avvenendo a Rovato, purtroppo in cui per avere risposte dall’amministrazione occorre avere un appuntamento presso il comune.

23 settembre 2012

Gli inceneritori uccidono. Il video integrale dell’incontro di Parma

Filed under: Ambiente,Good News,Rifiuti,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags: ,

Giornali e TV invece di parlare degli argomenti trattati durante la giornata di ieri si sono limitati a puntare il dito contro la pseudo piazza vuota ed i 5 minuti di discorso di Grillo. Un classico dell’informazione malata Italiana.

La gente in realtà era presente, senza contare il fatto che l’evento era in diretta streming. (Solo sul canale Youtube Live quasi 32.000 persone lo hanno seguito ). Quindi perchè andare a Parma quando lo si può vedere on line? A parte questo piccolo dettaglio non indifferente la giornata è stata molto interessante e ha trattato diversi temi e argomenti legati alla raccolta differenziata e alla soluzione del problema rifiuti.

Una soluzione reale e concreta che permetta di evitare l’impiego di inceneritori. A parma l’intenzione del Comune è indire una gara con clausole virtuose che vincolino alla maggior quantità di rifiuti urbani inviati a riciclo e recupero di materiale e a tecniche di trattamento-smaltimento sostenibili (Trattamento Meccanico Biologico – Fabbrica del Riciclo dei Materiali etc.). Al tempo stesso vuole sondare il mercato dei sistemi alternativi all’incenerimento con una manifestazione di pubblico interesse per realizzare un impianto di Trattamento Meccanico Biologico avanzato sul territorio di Parma.

GUARDA IL VIDEO COMPLETO DELL’INCONTRO DI PARMADiffida da Giornali e TV, informati in modo autonomo!

20 settembre 2012

Incontro pubblico “La fine degli inceneritori” – Streaming on line

Filed under: Ambiente,Good News,Rifiuti,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:19
Tags: , ,

PAGINA DIRETTA VIDEO

IREN è una Società per azioni operante quale multiservizi, in particolare nella produzione e distribuzione di energia elettrica, nei servizi di incenerimento dei rifiuti (di cui è il maggior operatore italiano) ed in altri servizi di pubblici.

Sabato 22 settembre ci sarà un incontro pubblico a Parma che verrà trasfesso in streaming on line. Avrà inizio alle 14:00 e terminerà alle 18:00 in piazza della Pace.

Il tema di cui si tratterà è “Dies Iren – La fine degli inceneritori“. Non c’è una sola buona ragione per costruirli: danneggiano la salute, l’ambiente, fanno aumentare i costi dello smaltimento dei rifiuti scaricati poi sulla collettività.

All’incontro parteciperanno medici, economisti, ambientalisti e specialisti della gestione dei rifiuti.

17 settembre 2012

Repubblica delle banane

Filed under: Good News,Politica,Rovato 5 stelle — rovato5stelle @ 07:00
Tags: , ,

Ecco cosa pubblica Pizzarotti su Twitter: Vi ricordate le polemiche sui 15.000 euro? Bene guardate cosa abbiamo speso sino ad ora in rimborsi per missioni: 86,8 euro” @FedePizzarotti su Twitter

Non immaginavo potesse essera questa la realtà: iniziano a venir fuori le vere spese necessarie e da rimborsare che evidenziano le spese inutili dei politici in carica nei nostri comuni. Quando il M5S arriverà in Parlamento inizieremo a vedere e a fare i conti di quanti soldi regaliamo ogni giorno a questa gente che siede nei troni della repubblica. Bisognerà rendere pubblici, con ogni mezzo possibile, i confronti dei rimborsi spese tra i vari parlamentari in modo che tutti gli italiani sappiano la verità.“. Caterina.

Questo fa capire il livello informativo italiano, e quello che ci riversano addosso per farci cambiare opinione.

Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: